Vellutata di zucca. Il profumo e il calore dell’autunno in tavola

Share this article now!

La vellutata di zucca è una delle mie zuppe preferite. Oltre ad essere buona fa anche un gran bene.

 

Appena inizia l’autunno non posso fare a meno di preparare, una volta a settimana, la vellutata di zucca. Nella mia ricetta ho inserito la curcuma per un semplice motivo:

la zucca è ricca di carotenoidi, amici della vista e della pelle. Questi elementi però si disperdono durante la bollitura.

Secondo una ricerca del 2008 il beta-carotene della zucca gialla viene assimilata di più dal nostro intestino se cuociamo la zucca insieme alla curcuma. Così, anche se la zucca viene lessata riusciamo ad assimilare il 60% di betacarotene della zucca.

Poi, a fine cottura, la profumo con timo e rosmarino. Quando arriva sulla tavola non si può che non essere inebriati da tutti questi meravigliosi profumi.

Ingredienti per 4

500/600 gr di Zucca fresca

1 porro

2 radici di curcuma fresca o un cucchiaio di curcuma in polvere

1 cucchiaino di paprika affumicata

olio evo qb

sale, pepe qb

rosmarino e timo freschi in rametti

Procedimento

Io, di solito taglio la zucca a pezzi, privata dei suoi semi e della barba interna, e la metto in forno a 200° per circa 15 min, ancora con la buccia. Una volta ultimata la cottura in forno, levo la buccia e procedo con la ricetta. Se acquistate una zucca butternut potete tranquillamente sbucciarla, tagliarla a pezzetti e procedere con la ricetta.

In una casseruola mettete olio evo e il porro a rondelle. Fatelo appassire senza bruciarlo.
Aggiungete ora la zucca, sistemate di sale e pepe e rosolate ancora un pochino.
Ora aggiungete acqua, circa 750ml, e fate cuocere per circa 20 min (10 se utilizzate la zucca cotta nel forno)
Aggiungete la curcuma e la paprika affumicata.
Frullate con minipimer
Aggiustate, se necessario, di sale e inserite nella casseruola i rametti di rosmarino e timo legati insieme.
Lasciate che il mazzetto di erbe rilasci i suoi profumi

Ora impiattate e spolverate la vostra velluta con della ricotta salata e un giro di olio evo. Io uso Coratina di Galateo&Friends. Potete servirla con dei crostini di pane di segale.

 

Olio Coratina Galateo&Friends

 

Brano consigliato durante la lettura: ” Got you under my skin” Frank Sinitra

Share this article now!

You May Also Like